Una vera sfida internazionale quella che Luca Brenta e Maxi Dolphin lanciano quando, nel 2006, viene varato il Maxi Dolphin TP52 Astro


Quell’anno ben 16 imbarcazioni della classe Transpac 52 scendono in mare e questo a dimostrazione di quale fosse la concorrenza nella top class della vela d’altura. La costruzione di Astro prende il via nel 2005 e per questo racer Maxi Dolphin mette in campo tutte le sue esperienze tecniche e tutte le tecnologie più avanzate. La costruzione è in materiali compositi e fibra di carbonio prepreg con anima in Nomex e “cottura” nel forno di Maxi Dolphin a 85°C.

Gli interni, ridotti al minimo e all’insegna della massima leggerezza, sono comunque un esempio della sensibilità e dell’attenzione per questo aspetto di Luca Brenta, uno degli yacht designer italiani più affermati. Ma anche della concreta filosofia di Maxi Dolphin che, pure su un’imbarcazione da regata, non rinuncia a quell’attenzione e quella cura del particolare che costituiscono i tratti salienti di tutte le realizzazioni del cantiere.

DATI TECNICI
Lunghezza fuori tutto: 19,50 m (con bompresso 21,80 m)
Larghezza massima: 5,50 m
Pescaggio: 3,35 m (canting keel)
Dislocamento: 18 t
Cabine ospiti: 3
Progetto: Nacira Design
LAYOUT